prestitivenezia.com - Cerca i migliori Prestiti e Finanziamenti a Venezia e provincia

Si registra una Pasqua proficua per l’Italia, durante la quale quasi 10 milioni di cittadini si sono mossi in altre regioni del Paese, rimanendo sempre in territorio nazionale. E così, alle prospettive straniere, gli italiani hanno preferito un luogo che già conoscono, rimanendo a casa propria. Si registra, quindi, un incremento del 7,1%, rispetto al 2015, di turisti che si sono concessi una vacanza durante il ponte che comprende Pasqua e Pasquetta.

Gli italiani hanno scelto come meta 2016 l’Italia, preferendo godere delle bellezze che la nostra nazione è in grado di offrire, piuttosto che avventurarsi in territori inesplorati. Sarà anche a causa dell’ennesimo attentato estero, ma i nostri connazionali non ci pensano proprio a varcare i confini, segnalando una ripresa economica nel Paese.

La meta preferita resta sempre il mare, anche grazie al caldo che si sta avvicinando, scelto dal 91% degli italiani, seguito dalle città d’arte con il 28% (Firenze e Roma in primis), dalla montagna con il 23% e dai laghi e dalle spa con il 3% (vuoi anche per il costo non proprio economico). Solo l’8% ha preferito avventurarsi nelle grandi capitali europee o attraversare il mare in crociera.

Parlando di cifre, secondo i dati, la permanenza media è stata dalle tre alle cinque notti, per un importo di circa 300 euro per chi è rimasto in Italia e il doppio per chi ha scelto di recarsi all’estero, per un totale di 3,22 miliardi di euro, con un incremento del 4,5% rispetto allo scorso anno.

Inoltre, sembrerebbe che gli italiani abbiano approfittato delle vacanze pasquali per far visita ad amici e parenti, con il 31,2% di loro che ha preferito alloggiare presso i familiari, mentre il resto ha usufruito di alberghi, case e appartamenti in affitto.

Una Pasqua che ci fa ben sperare per le vacanze estive, vero e proprio momento di boom turistico del nostro paese.

back to top